Orienteering: brillanti risultati dei nostri atleti ai mondiali studenteschi

HomeIstituto SuperioreEventi sportiviEventi anni precedentiOrienteering › Orienteering: brillanti risultati dei nostri atleti ai mondiali studenteschi

Correre in casa ha sempre un sapore particolare. Per la conferma, basta rivolgersi agli atleti trentini e, in particolare, a quelli del Primiero che, come da pronostico, sono stati assoluti protagonisti ai Mondiali Studenteschi Isf di Orienteering, sui quali è calato il sipario ieri sera con la cerimonia di chiusura, al termine di una settimana di gare che ha visto al via oltre 500 atleti di 23 diverse nazioni.

Il protagonista indiscusso della rassegna iridata è stato senza ombra di dubbio Riccardo Scalet, riuscito nell'impresa di conquistare un doppio titolo iridato nella prova long distance e middle distance nella categoria M2 School, trascinando l'Istituto Comprensivo del Primiero sul gradino più alto del podio della classifica a squadre.

L'altro piccolo eroe del Mondiale, sempre al maschile, è stato l'altro primierotto Mattia Debertolis, oro nella prova long e bronzo nella prova middle categoria M2 per rappresentative federali, con una speciale citazione anche per Emanuele Frison, portacolori dell'Istituto Comprensivo del Primiero che si è infilato al collo la medaglia di bronzo nella prova long distance M2 School vinta da Riccardo Scalet.

Non sono mancate, però, nemmeno le grandi protagoniste al femminile, con Elisa Lucian a vestire i panni della “reginetta” grazie al titolo di campionessa del mondo conquistato nella gara long distance categoria W2 School, con l'atleta dell'Us Primiero San Martino Arianna Taufer in scia, medaglia di bronzo nella prova middle distance categoria W2 per rappresentative federali.

In totale, otto medaglie medaglie “made in Primiero” (tre d'oro e quattro di bronzo), completate da una lunga serie di ottimi risultati.

Oltre agli atleti di casa, infatti, hanno ben figurato gli atleti trentini in generale, usciti tra gli applausi del pubblico amico, che ha sicuramente dato un ulteriore spinta ai giovani orientisti.

Nella gara long, buoni piazzamenti anche per Giordano Slanzi del Monte Giner (21 nella categoria M1 federale), per le primierotte Arianna e Francesca Taufer (nona e decima nella W2 federale), per Alex Bernardin e Simone Bettega dell'IC del Primiero (15 e 18 nella M2 School), per Samuele Canella e Danilo Tame dell'Agrario di San Michele (8 e 26 nella M1 School) e per Francesca Bettega (IC Primiero), 25.a nella W2 School.

Nella gara middle, invece, oltre alle già citate medaglie, vanno ricordati anche piazzamenti di Francesca Taufer dell'Us Primiero San Martino (settima nella W2 federale), dei portacolori della Trent-O Giulio Zucal e Giacomo Pezzè (22 e 25 nella M2 federale), di Stefano Raus (Trent-O) e Giordano Slanzi (Gs Monte Giner), rispettivamente 28 e 29 nella M1 federale, di Samuele Canella dell'Istituto Agrario di San Michele (20 nella M1 School) e di Simone Bettega dell'IC Primiero (30 nella M2 School).

Per quanto riguarda la classifica a squadre, che tenevano conto della somma dei tempi conquistati dai tre migliori tempi di ogni team nelle due prova in programma (long e middle), oltre all'oro dell'IC Primiero nella M2 School è arrivato un doppio argento per le squadre federali categorie M2 e W2, per la conquista del quale sono state determinanti le prove di Mattia Debertolis, Giacomo Zucal, Arianna e Francesca Taufer. Merita una sottolineatura, infine, anche l'ottavo posto dell'Istituo Agrario di San Michele nella categoria M1 School, grazie alle ottime prove di Samuele Canella, Michele Framba, Danilo Tamè, Gianluca Busana e Stefano Chin.